Compagno d’Arte

Il secondo grado della gerarchia massonica è rappresentato dal Compagno d’Arte.

Per essere promosso Compagno d’Arte, l’Apprendista Libero Muratore dev’essere in grado di certificare d’aver ormai fatto il suo tempo, essendosi privato dell’influenza dei ‘metalli’, e che il suo Tutore (il Secondo Sorvegliante) sia soddisfatto di lui per i progressi acquisiti. Deve soprattutto aver dato prova di applicazione, di zelo e di ardore nel Lavoro della massoneria.

Anche nel rito d’iniziazione al secondo grado viene richiesto un giuramento al candidato che è il seguente: ‘Io sottoscritto …. sul mio onore ed in piena coscienza, giuro solennemente di non rivelare i segreti che mi verranno confidati né ai Fratelli Apprendisti, né tantomeno ai profani. Giuro di eseguire gli Statuti Generali dell’Ordine e di consacrarmi con tutte le mie forze alla difesa della Patria e dell’Umanità, alla diffusione dei Principi della Libera Muratoria, ed alla loro incarnazione in ogni svolgimento della vita profana. Giuro, Giuro, Giuro!’

Il Compagno d’Arte ha diritto di parola. Quando l’Apprendista viene elevato a Compagno d’Arte si dice che passa dalla Perpendicolare alla Livella il che significa che ‘egli, dopo aver approfondito gli elementi della conoscenza, diventa capace di considerarli nelle loro molteplici relazioni con l’universo’.

indietro | avanti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...