La Massoneria è una setta che serve e adora Satana

massoneria-setta-satanicaAlessandro Iovino, membro delle Assemblee di Dio in Italia vicino al segretario di questa denominazione, in un suo scritto dal titolo «In difesa del movimento pentecostale » (da lui pubblicato il 21 settembre 2015), in merito all’accusa rivolta alla Massoneria di essere una setta satanica, ossia una setta che serve e adora Satana, ha detto: «Non entro nel tema della Massoneria come setta satanica. Fu accusa cara a Leo Taxil, che la espose verso la fine dell’800 in una serie di fortunate pubblicazioni; poi il Taxil ritrattò e di conseguenza nella letteratura antimassonica di rilievo è da tanto tempo abbandonata.»
Fonte: http://www.alessandroiovino.it/?31&232

Come potete vedere, la posizione dello Iovino è molto chiara: la Massoneria non è una setta satanica. Ma questa è una menzogna generata da Satana che è riuscito a farla accettare a tanti nelle ADI. E adesso ve lo dimostrerò.

Manly P. Hall (1901-1990), massone del 33° grado, ha affermato: ‘Il giorno viene quando i Compagni d’Arte devono conoscere e applicare la loro conoscenza. La chiave perduta al loro grado è la padronanza dell’emozione, che pone l’energia dell’universo ai loro ordini. L’uomo può solo aspettare che gli venga affidato un grande potere provando la sua abilità di usarlo in maniera costruttiva e disinteressata. Quando il Massone impara che la chiave al guerriero sul blocco è l’appropriata applicazione della dinamo della potenza divina, egli ha imparato il mistero della sua Arte. Le energie in ebollizione di Lucifero sono nelle sue mani, e prima che egli possa muovere un passo in avanti e verso l’alto, egli deve dimostrare la sua abilità nell’applicare l’energia in maniera appropriata. Egli deve seguire le orme del suo antenato Tubal-Cain, che con la potente forza del dio della guerra martellò la sua spada in un vomere’ [Manly P. Hall, The Lost Keys of Freemasonry or The Secret of Hiram Abiff [Le Chiavi perdute della Massoneria o Il Segreto di Hiram Abiff], Macoy Publishing and Masonic Supply Company, Inc., Richmond, Virginia, p. 48).

Oswald Wirth (1860-1943), un occultista massone del 33° grado, iniziato della Grande Loggia di Francia, che ebbe un ruolo molto importante tra i massoni francesi scrivendo molti libri in francese sulla Massoneria, disse a proposito del serpente che sedusse Eva nel giardino dell’Eden: ‘Il serpente seduttore, che ci incita a mangiare il frutto dall’albero della conoscenza del bene e del male, simboleggia un istinto particolare. Esso si allontana dall’istinto conservatore e rappresenta un impulso più nobile e sottile, il cui scopo è quello di rendere l’uomo consapevole del suo bisogno di salire nella scala degli esseri. Questo impulso segreto è il promotore di tutto il progresso, e di tutte le conquiste che espandono la sfera di azione sia degli individui che dei gruppi. Ciò spiega perché il Serpente che ispira la disobbedienza, l’insubordinazione e la rivolta, fu considerato maledetto dalle antiche teocrazie, mentre nello stesso tempo fu onorato tra gli iniziati, che ritenevano che non ci potesse essere nulla di più sacro di quelle aspirazioni che ci portano sempre più vicini agli Dèi, che sono visti come poteri razionali, incaricati di portare l’ordine fuori dal caos e di governare il mondo’ (Oswald Wirth, Le Livre du Compagnon, Paris, Ed. Dorbon Aîné, 1927, pag. 74; citato in Leon de Poncins, Freemasonry and the Vatican [La Massoneria e il Vaticano], pag. 87-88).

Giuliano di Bernardo, ex Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia (GOI), ha scritto che «nelle logge del GOI si praticano riti osceni, derivanti dalla tradizione templare francese, nei quali il diavolo Baphomet è invocato unitamente all’ente supremo» (in un articolo dal titolo ‘Gran Maestro cercasi’ apparso su La Repubblica il 2 Novembre 1993 http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1993/11/02/gran-maestro-cercasi.html).

Cesare Ghinelli, ex massone appartenente al Grande Oriente d’Italia, ha affermato durante un convegno:
«La massoneria … è una setta satanica vera e propria. Voi pensate che gli studi esoterici al 18° grado si parte con l’applicazione dell’esoterismo, ossia spiritismo e magia. Dal 24° grado si diventa milizia di Satana. Dal 28° al 33° corpo mistico di Satana. Questa è la realtà della massoneria»

Juhani Julin, ex massone del 33° grado, intervistato durante un programma andato in onda sulla televisione finlandese TV7 ha raccontato che essendosi convertito a Cristo ha rigettato la Massoneria, ed ha dichiarato che nella Massoneria quando uno arriva al 33° grado ‘gli viene rivelato che il vero Dio dei massoni è Lucifero’, e difatti chiama i massoni ‘adoratori di Satana’.

Domenico Margiotta, ex massone del 33°, ha scritto: ‘Il Segreto dei segreti dell’alta Massoneria è la deificazione di Satana dissimulata sotto il titolo di Grande Architetto dell’Universo’ (http://holywar.org/italia/ds_mondialismo/testi/pdmcc41.htm).

Cecilia Gatto Trocchi (1939-2005), antropologa italiana, docente di antropologia culturale presso le Università di Cagliari, Università di Chieti, Perugia e – nell’ultima parte della sua vita – alla Sapienza e Roma Tre dove è stata anche direttrice dell’Osservatorio dei fenomeni magico-simbolici, durante il programma «Enigma» del 27/2/2004 affermò:
«La Massoneria è la prima che ha sdoganato Satana. E nelle logge dove io sono stata, quelle miste, che si chiamano androgene, si legge l’Inno a Satana di Carducci, si pensa che il diavolo ha fatto un grande favore agli esseri umani, perché gli ha dato da mangiare il frutto della conoscenza, quindi il diavolo è sdoganato e considerato un grande alleato dell’umanità ….»

Dunque, vi esorto, fratelli che frequentate Chiese ADI a guardarvi e a separarvi da Alessandro Iovino e da chiunque come lui nelle ADI e fuori dalle ADI difende la Massoneria dall’accusa di essere una setta satanica, perché costoro hanno fatto posto al diavolo. Essi mentono spudoratamente, e Dio farà a suo tempo trovare loro il salario delle menzogne che hanno proferito per difendere la Massoneria e con le quali ingannano le anime.

Nessuno di costoro vi seduca con le sue ciance, e uscite e separatevi dalle ADI e da qualsiasi altra denominazione in cui si difende la Massoneria dall’accusa di essere una setta satanica.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Questa voce è stata pubblicata in Alessandro Iovino e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...